Insultò Mattarella indagato per vilipendio

  • Lega

Per aver  insultato il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, dal palco di Pontida, adesso il deputato veronese della Lega Vito Comencini è stato indagato per vilipendio al Capo dello Stato. Durante il raduno a Pontida si era spinto a dire: “Questo presidente della Repubblica – lo posso dire? – mi fa schifo. È un presidente che se ne frega del 34% degli italiani”. Le frasi dell'esponente del Carroccio hanno spinto il procuratore della Repubblica di Verona, Angela Barbaglio, a inviare per competenza a Bergamo il fascicolo d’indagine. L'inchiesta è partita dopo un esposto presentato da Mao Valpiana, esponente del Movimento non violento di Verona.

Articoli Correlati

Salvini attacca Raggi"Liberare Roma è dovere"

Salvini in un incontro a Porcia (Pordenone): "Per Roma prenotati 350 pullman e 7 treni"

Savoini, interrogatorioin una sede esterna

È in corso l’interrogatorio di Gianluca Savoini, l’uomo considerato dai pm di Milano l’emissario della Lega

In vendita a 430mila eurovilla Bossi a Gemonio

Una immobiliare ha avuto mandato per la cessione della casa di Umberto Bossi a Gemonio