Chailly omaggia Beethoven al Teatro alla Scala

  • Milano/Classica

MILANO Una doppia e importante inaugurazione tocca stasera, alle 20, con repliche anche dopodomani e domenica, il palcoscenico del Teatro alla Scala. Perché ad aprirsi, nella stessa serata, è la Stagione Sinfonica scaligera 2019-2020 e, al contempo, l’atteso “Ciclo Beethoven”. 

Sotto la bacchetta di Riccardo Chailly, Direttore Musicale della Scala, si accosterà, per l’occasione, la “Sinfonia n° 4” di Beethoven alla “Sinfonia n° 4” di Mahler con solista il soprano Christiane Karg.

S’inizia così un’integrale sinfonica per il duecentocinquantenario della nascita del celebre compositore di Bonn che accompagnerà gli ascoltatori milanesi fino a giugno 2020. Nel 2020, infatti, le istituzioni musicali di tutto il mondo celebreranno l’anniversario della nascita di Ludwig van Beethoven.

Chailly coinvolgerà Coro e Orchestra e la Filarmonica della Scala insieme all’Orchestra dell’Accademia Teatro alla Scala in un’integrale in cui, alle sinfonie, saranno accostate altre opere dello stesso Beethoven. Si andrà dall’Ouverture da “Egmont” al “Concerto per violino” con Leonidas Kavakos passando attraverso pagine di Mahler e Luciano Chailly, come la “Sonata tritematica n. 4 su testi di Lucrezio prima della Nona”.

D’altronde, il rapporto di Chailly con Beethoven è la storia di una vita, anche se, solo nel 2011, il Maestro decise di offrire al disco un’integrale sinfonica con il Gewandhaus di Lipsia, la più antica orchestra d’Europa (Info: teatroallascala.org).

ANTONIO GARBISA

Articoli Correlati
Milano/Classica

Sinopoli alla Scala nel ricordo di Dindo

Un incontro e un concerto il 6 ottobre per omaggiare il Maestro scomparso nel 2001 a 54 anni