Tricheco affonda nave della Marina russa

  • artico

Un tricheco ha attaccato e affondato un rimorchiatore della Marina russa. L’incidente è avvenuto a Capo Geler, nell’Artico. Secondo la ricostruzione del ministero della Difesa russo, il mammifero stava proteggendo i suoi cuccioli quando ha visto avvicinarsi alla riva una barca con alcuni sconosciuti: erano i membri di una spedizione congiunta della Russian Geographical Society e della flotta navale russa.

Zanne. La femmina di tricheco, dotata di zanne lunghe un metro, si è avvicinata alla riva e ha attaccato gli uomini e il rimorchiatore, affondandolo. Secondo il ministero, l’equipaggio è riuscito a salvare l'imbarcazione. Il tricheco, generalmente socievole, può arrivare a pesare anche 1700 chili e diventare molto feroce per difendere il territorio o i cuccioli. I ricercatori sono riusciti a raggiungere la riva a nuoto, nessuno è rimasto ferito. La missione far parte di un progetto di indagine sulla flora e la fauna nell’area e legato alla glaciazione. "L’accoglienza del tricheco - ha commentato uno dei ricercatori - conferma che nell’Artico nessuno si aspetta di vedere umani”.