Bologna-Roma 1-2 Dzeko, gol all'ultimo respiro

  • Calcio

CALCIO La Roma vince 2-1 in 10 uomini a Bologna con un gol all’ultimo secondo di Edin Dzeko e porta via dal Dall’Ara tre punti preziosissimi. La gara era stata sbloccata da una magia su punizione di Kolarov, al terzo gol in campionato,  a cui aveva fatto seguito il pareggio  immediato di Sansone su rigore  dubbio concesso dall’arbitro Pairetto.
  È stata una partita equilibrata e fisicamente  molto  combattuta (7 gli ammoniti, oltre a Mancini espulso nel finale per doppio giallo): la sconfitta sta stretta ad un ottimo Bologna che la gara ha provato anche a vincerla ed invece alla fine si è ritrovato a mani vuote  mentre la Roma infilava  la  terza vittoria consecutiva conquistata (la prima in trasferta). «Sono davvero molto soddisfatto- ha detto il tecnico giallorosso Paulo Fonseca- è un successo meritato perché abbiamo giocato bene e dominato tutta la partita. È vero che nel secondo tempo il Bologna ha creato un paio di buone occasioni, ma noi meritavamo i tre punti, per il carattere, l’unione e il coraggio dimostrati qui». La nota negativa resta la difesa dove Orsolini e Sansone hanno fatto paura in più di una occasione.  La vittoria, che segue quella per 4-0 di giovedì scorso  in Europa League contro l’Istanbul  Basaksehir, accende la luce su una squadra che sta seguendo alla lettera il suo allenatore, in attesa di capire quanto Smalling potrà migliorare le prestazioni del pacchetto arretrato.  I giallorossi   sono ora  a 8 punti, a quattro dall’Inter,  a uno dal Napoli e a due dalla Juve.

Articoli Correlati

CR7, siluro a Sarri«Io sto molto bene»

Quello dell’attaccante portoghese sembra essere quindi un messaggio rivolto a Sarri che lo ha sostituito in due gare adducendo come motivazione problemi fisici

Ronaldo: il ct portoghese smentisce Maurizio Sarri

Il ct dei lusitani assicura che Ronaldo sta bene, si è allenato e giocherà: Sarri aveva giustificato le sostituzioni con problemi al ginocchio e all'adduttore

Inter, Vidal dice no«Resto al Barcellona»

Il cileno molto chiaro sul suo futuro: sta bene e vuole restare nel club catalano. Intanto i nerazzurri sono tornati al lavoro ad Appiano