Atletico-Juventus 2-2 Remuntada dei colchoneros

  • Champions League

CALCIO Un secondo tempo da Juventus. Che però non basta per violare il Wanda Metropolitano, dove storicamente non è facile giocare per nessuno: figuriamoci vincere. La Signora ci è andata vicino, anche se alla fine torna a casa con un 2-2 che lascia un po’ di amaro in bocca. Perché i bianconeri si erano portati sul 2-0, salvo poi farsi recuperare subendo due reti negli ultimi venti minuti. Qualcosa del genere era già successo contro il Napoli, alla seconda del campionato: su questo lavorerà Sarri, che comunque ha di che essere soddisfatto per il modo in cui i suoi giocatori hanno affrontato la sfida. 

Match durissimo e bellissimo. Con Joao Felix capace di introdurre la serata con una fuga di cinquanta metri palla al piede: Szczesny, attento, gli dice di no, ma il ragazzino ha davvero talento. Il primo tempo scorre via senza reti, con però grande intensità in campo: non potrebbe essere altrimenti, del resto. 

Ripresa pirotecnica
Poi, i fuochi d’artificio: Cuadrado inaugura la ripresa con un sinistro all’incrocio dei pali al termine di un’azione meravigliosa iniziata da Bonucci e ricamata da Higuain, Matuidi raddoppia di testa (assist di Alex Sandro) e tutto pare in discesa. Pure perché i campioni d’Italia giocano con personalità e a testa alta. L’Atletico però è sempre lui, non molla mai. Due calci piazzati e voilà, rimonta compiuta: prima Savic (ex Fiorentina), poi il neo entrato Herrera. In pieno recupero, una quasi magia di Ronaldo – dopo uno slalom tra quattro avversari – finisce a lato di pochi centimetri. Pareggio giusto, tra mille emozioni e all’interno di un match dove si è visto calcio vero.

Domenico Latagliata

Articoli Correlati
Champions League

Conte, notte di pensieriIl derby non si può sbagliare

Notte alla Pinetina e umore nero per Antonio Conte dopo la brutta prestazione all’esordio in Champions League con lo Slavia Praga
Champions League

Napoli-Liverpool 2-0Azzurri, esordio da urlo

Il Napoli batte 2-0 il Liverpool al San Paolo: prova convincente degli azzurri che segnano nel finale con Mertens e Llorente. Tre punti pesantissimi
Champions League

Inter-Slavia Praga 1-1nerazzurri, il pari nel finale

Per i nerazzurri 1-1 a San Siro con lo Slavia Praga. Gara sofferta, pari raggiunto solo al 92’