Inter-Slavia Praga 1-1 nerazzurri, il pari nel finale

  • Champions League

CALCIO  L’Inter di Conte esordisce in Champions League davanti a 60mila tifosi con un sofferto pareggio (1-1) in casa con lo Slavia Praga che ha “sognato” il bottino pieno dopo essere passata meritatamente in vantaggio al 63’ con Olayinka. L’Inter con personalità più che qualità ha acciuffato il pari solo al 92’ con una diagonale sporco   di Barella.

E dire che Antonio Conte non si era fidato affatto dello Slavia, tanto da aver concedesso poco o nulla al turnover ed aver scelto  una formazione  fisica  con Gagliardini, Brozovic,  Sensi e Asamoah a  centrocampo e con la coppia Lukaku-Lautaro davanti: e ha fatto bene, visto che i cechi hanno per lunghi tratti imposto il loro gioco.

Conte molto scontento
«Stasera loro ci hanno battuto in tutto -ha detto Antonio Conte- ma oltre questo, noi non abbiamo mostrato  niente della nostra idea di gioco. Bisognerà migliorare, voi pensate  che arrivo, tocco e diventano cigni, ma c’è da lavorare tanto». Per il tecnico nerazzurro «lo Slavia Praga ha giocato  in maniera europea, credendo e portando avanti la partita ad alta  intensità. Hanno cercato di portare  un grandissimo  pressing. In altre  partite abbiamo trovato squadre che ci hanno aspettato nella loro metà campo, mentre loro ci hanno aggredito e dovevamo trovare delle  soluzioni diverse. Non sono soddisfatto, quando hai questo tipo di  prestazione il primo responsabile sono io perché non ho inciso come  dovevo incidere, sia nella scelte iniziali che nel fare capire bene il tipo di partita era».

Sensi marcato a uomo
La “ricetta” usata dai cechi in fondo è stata semplice: pressing altissimo e costante, Traoré  a uomo su Sensi e rifornimenti tagliati  alla batteria d’attacco  Lautaro e Lukaku. Nel finale entra Barella, che perlomeno  ci mette la rabbia: tanto basta per un pari. Ma certo ora si deve fare di più.     

Articoli Correlati
Champions League

Atletico-Juventus 2-2Remuntada dei colchoneros

I colchoneros di Simeone rimontano da 0-2 a 2-2. Bianconeri, fatali due calci piazzati. Ronaldo nel finale ha mancato il ko dopo una azione strabiliante
Champions League

Conte, notte di pensieriIl derby non si può sbagliare

Notte alla Pinetina e umore nero per Antonio Conte dopo la brutta prestazione all’esordio in Champions League con lo Slavia Praga
Champions League

Napoli-Liverpool 2-0Azzurri, esordio da urlo

Il Napoli batte 2-0 il Liverpool al San Paolo: prova convincente degli azzurri che segnano nel finale con Mertens e Llorente. Tre punti pesantissimi