Dai Måneskin a Cristina D’Avena e Narcos

  • I Måneskin

MILANO Chiude in bellezza “Il ballo della vita tour” dei Måneskin,  dopo una lunga serie di concerti (spesso sold out) in Italia e all’estero e tanti riconoscimenti nel cassetto. Domani al Carroponte (ore 21.30, euro 34.50) la band riproporrà la sua vincente ricetta, che mescola abilmente pop, rock, funky e dance, un look estroso, sfrontatezza giovanile e il ruspante sex-appeal del leader Damiano. Il gruppo ha da poco lanciato l’ultimo singolo, “Le parole lontane”, una ballata dalle influenze folk, che vede tornare protagonista Marlena, la figura femminile ricorrente nel lavoro della band, rappresentazione della libertà di espressione e dell’ispirazione artistica.

Nell’attesa, sempre al Carroponte, stasera si esibiranno Cristina D’Avena & Gem Boy, mentre al Magnolia si terrà la serata Propaganda con l’hip hop di Noyz Narcos, Night Skinny (che alle 19 incontrerà i fan allo Iuter Store), Gemello e altri. Il Blue Note risponde col recital di Sergio Caputo (oggi e domani) e il funk dei Ridillo (domenica), mentre domani all’Alcatraz ritroveremo la cantautrice-violinista Lindsey Stirling con “Artemis”.

Domani alle 15 al Mondadori Duomo il rapper Mambolosco presenta l’esordio di “Arte”. Fuori città ecco per domani il Shire Music Festival, a Crema: una giornata di elettronica, dance, hip hop e altro con Da Tweekaz, Brohug, Tedua, Spag Heddy, Oddprophet, Zonderling, Slvr, Jake La Furia, Tormento, Big Fish.

 

 

DIEGO PERUGINI