Caccia a foto e ricordi sul Muro di Berlino

  • Milano

CITTA' Il 2019 è anno di grandi ricorrenze, come i 500 anni dalla morte di Leonardo da Vinci, o i 100 anni della Pace di Versailles. Ma c’è un’altra ricorrenza che riguarda un evento epocale, capace di segnare indelebilmente l’immaginario di tutti quelli che c’erano: la caduta del muro di Berlino. Per ricordare quel 9 novembre di trent’anni fa, che per lo storico Eric Hobsbawn fu la fine del “secolo breve”, si sta organizzando la mostra “C’era una volta il muro - Storia di immagini, parole e musica”. L’aspetto particolare della mostra, voluta da Arci Lombardia e Associazione Mescalina, con il patrocinio del Municipio 6 di Milano e il Goethe Institut, e in collaborazione con lo Spazio Tadini (8-15 novembre all’Ex Fornace Gola di Alzaia Naviglio Grande 16) è quello di dar “voce” ai ricordi di chi c’era. Scopo, favorire il dialogo nella società, abbattere tutti i “muri”. Per questo, chiunque avesse materiale, come foto o video, o volesse dare una testimonianza personale su quei giorni, è invitato a spedirlo a muroberlino19@gmail.com o ad Arci Lombardia in piazza Gambara 7/9 a Milano.

METRO

Articoli Correlati

Fnm ora punta sul treno Hyperloop

Firmerà un accordo per uno studio di fattibilità con la società che propone il convoglio a lievitazione. Si punta al Cadorna-Malpensa in 10 minuti

Bambino ucciso Il padre a processo

L'uomo sarà in aula il 27 aprile. Secondo l'accusa avrebbe torturato il piccolo di due anni per due giorni consecutivi, prima di dargli il colpo di grazia

Mucca evade dal macelloe incorna ragazzina

Solo contusione per la 17enne. Abbattuto l'animale