Taiji, nuova crudele mattanza di delfini

  • Giappone

Via alla mattanza annuale dei delfini nella città costiera di Taiji, in Giappone. Gli animali vengono indirizzati dentro una cala dove la maggior parte viene massacrata per venderne la carne mentre alcuni sono prelevati e venduti ad acquari e parchi marini. Appuntamento controverso che va avanti da decenni, la caccia ai delfini a Taiji è salita alla ribalta delle cronache internazionali dopo il documentario 'La baia dove muoiono i delfini' nel 2009.  Sono 1.700 i delfini che complessivamente si possono catturare o uccidere ogni anno.

Pescatori. Per gli ambientalisti, la mattanza è estremamente cruenta perchè i delfini possono resistere fino a mezz'ora prima di morire. Ma i pescatori della zona rivendicano l'importanza di questa caccia per la sopravvivenza della comunità. Il Giappone è già finito nel mirino dell'opinione pubblica internazionale quest'anno per aver ripreso la caccia alle balene, al bando dal 1986.

Articoli Correlati

Kyoto, stragenell'azienda dei manga

Uomo dà fuoco a azienda che produce fumetti e cartoon giapponesi, almeno 33 vittime

Tokyo ha ricominciatola caccia alle balene

Il Giappone riprende la caccia alle balenea scopi commerciali, dopo 31 anni di interruzione

Forte sisma in mareScattato allarme tsunami

Un sisma di magnitudo 6,8 al largo dalle coste del Giappone, allarme tsunami