Acea, utile netto a 143 milioni di euro

  • Energia

Il Consiglio di Amministrazione di Acea, presieduto da Michaela Castelli, ha approvato la Relazione Finanziaria Semestrale al 30 giugno 2019. Nel primo semestre dell'anno l'utile netto di Acea si attesta a 143 milioni di euro, in linea rispetto al risultato del medesimo periodo del 2018. L'Ebitda consolidato passa dai 450 milioni del primo semestre 2018 ai 503 milioni dello stesso periodo del 2019, registrando una crescita di 53 milioni pari a un incremento del 12%. Il risultato positivo, spiega Acea, è dovuto principalmente all’andamento del settore idrico (+52 milioni di euro, di cui 32 milioni dovuti al consolidamento integrale di Gori) e al significativo aumento della marginalità dell’area infrastrutture energetiche (+15 milioni) per effetto delle dinamiche tariffarie riferite alla distribuzione elettrica. Gli investimenti realizzati nel primo semestre 2019 sono di 342 milioni, in crescita rispetto ai 282 milioni dello stesso periodo del 2018 (+21%), di cui circa l’87% si riferiscono ad attività regolate.

Donnarumma. L’ad del Gruppo, Stefano Donnarumma, ha commentato: “Siamo soddisfatti dei risultati positivi raggiunti che confermano il trend di crescita già avviato negli ultimi due anni. Questo andamento ci consente di rivedere al rialzo la nostra guidance sull’anno, a livello di Ebitda, rispetto a quanto già comunicato al mercato. Tale incremento è direttamente riconducibile agli importanti piani di investimento che il Gruppo sta portando avanti nelle proprie infrastrutture nei business regolati, in linea con quanto previsto nel Piano Industriale 2019-2022. La maggiore efficienza operativa nella gestione dei nostri asset industriali e il rigore nella gestione finanziaria sono ulteriori fattori che contribuiscono a rafforzare e incrementare i risultati del Gruppo.” 

Articoli Correlati

Condizionatore in bolletta8 regole per risparmiare

Il costo per rinfrescare può far lievitare il peso della bolletta annua anche del 28%. Ecco 8 consigli

"L'energia? Serveun orizzonte nuovo"

Il convegno organizzato da Fareambiente su energia e sostenibilità

Renco, un progettodi centrale in Armenia

La centrale, nei pressi della capitale Yerevan, è basata sulle ultime e più avanzate tecnologie