Sequestro record di squame di pangolino

  • Turchia

Sequestro record,effettuato dagli agenti di frontiera turchi, che hanno bloccato 1.217 kg di squame di pangolino, un animale fortemente minacciato di estinzione.     L’enorme quantitativo, distribuito in diversi carichi, è stato bloccato per il sospetto si trattasse di ossa di animali il cui commercio e’vietato dalla convenzione Cites per la salvaguardia di specie protette e in via d’estinzione. L’analisi chimica delle parti ossee, ha rivelato trattarsi  delle squame del peculiare e raro animale, originario dell’Africa subsahariana e del sud dell’Asia.

Tre milioni di dollari.    Un quantitativo il cui valore supera i 3 milioni di dollari nei mercati asiatici, presso cui è richiestissimo come medicinale, nonostante manchino evidenze scientifiche sulla reale efficacia delle medicine ricavate dalle squame del pangolino.  Quest’ultimo è classificato “specie a rischio estinzione” nella lista stilata dali’Unione Internazionale per la Conservazione della Natura (IUCN), secondo cui un milione di esemplari e’ stato oggetto di atti di bracconaggio tra il 2011 e il 2016.

Articoli Correlati

Missili russi ad AnkaraIra degli Stati Uniti

Missili, consegnate le prime parti del sistema difensivo russo S-400 alla Turchia

Khashoggi sciolto in acido"nella casa del console"

Le conclusioni della procura turca sull'uccisione del giornalista saudita

Khashoggi, parti del corponel giardino del console

Turchia, il giornalista ucciso al consolato saudita di Istanbul