Kyoto, strage nell'azienda dei manga

  • Giappone

Stavolta il manga, il fumetto giapponese, non ha avuto un lieto fine. Sono almeno 33 le persone morte in un incendio di natura dolosa appiccato a uno studio di animazione a Kyoto. Decine i feriti, di cui diversi gravi. Un uomo, un 41enne di cui ancora non si conosce l’identità ma rimasto anche lui ustionato, ha fatto irruzione in uno dei due edifici, proprietà della Kyoto Animation, che produce popolarissimi cartoni animati manga: ha spruzzato un liquido infiammabile, forse benzina, in diversi punti e poi ha appiccato il fuoco. Non sono chiare le ragioni del folle gesto, ma ci sarebbero state minacce precedenti,  forse per vecchi rancori per un’idea copiata.

Articoli Correlati

Fukushima, finirà in marel'acqua radioattiva

Un gruppo di esperti al governo giapponese: "Gettare in mare acqua contaminata"

Quasi 2 milioni di dollariper un tonno di 276 kg

Giappone, pagati all'asta 1,8 milioni di dollari per un tonno gigante di 276 kg

Il tifone Hagibistravolge il Giappone

Decine di morti e una massa di sfollati per il più forte tifone da decenni