Al Castello Sforzesco la batteria di Weinberg

  • Milano/Musica

MILANO «Non è un concerto, ma una festa!». Così Max Weinberg, storico batterista della E Street Band di Bruce Springsteen, definisce il suo “Jukebox”, spettacolo in arrivo domani al Castello Sforzesco (ore 21, euro 25). Un live in cui Max porta in giro i grandi classici del rock’n’roll, reinterpretati alla sua maniera, e in cui il pubblico, proprio come con un jukebox, potrà scegliere la propria canzone da una lista di oltre 200 brani. 

Nell'attesa, l'Estate Sforzesca ospita stasera Chucho Valdés, pluripremiato pianista e compositore, tra le figure più influenti del moderno jazz afrocubano, con lo spettacolo “Jazz Bata”.

La rassegna proseguirà sino a fine agosto con una lunga serie di eventi.

Domenica, per esempio, ritroveremo Giovanni Truppi, cantautore dallo stile  anni ‘70 molto apprezzato per il suo ultimo cd, “Poesia e Civiltà”, nonché vincitore al Mei 2019 come miglior artista indipendente dell'anno. In apertura, Ylenia Lucisano

Nei prossimi giorni spiccano l'incontro fra jazz e flamenco di Chiquelo & Mezquida (25 luglio) e l'omaggio agli Skiantos con Dandy e le Bestie (31 luglio). 

Entra nel vivo la 12° edizione di Midnight Jazz Festival, con tanti concerti gratuiti a Palazzo Mezzanotte. Oggi ascolteremo il Super-Bones Sextet di Rudy Migliardi, trombonista da tempo collaboratore di Paolo Conte, seguito da Aurore Voilqué Quartet (22), Roberto Martinelli All Stars Ensemble (24) e Marcotulli, Di Battista, Tommaso, Varela Quartet (31).  

 

DIEGO PERUGINI

Articoli Correlati

Al Carroponte suona la chitarra di Robben Ford

Stasera sul palco col suo nuovo cd “Purple House”

Al Rugby Sound sbarca il rap firmato Salmo

Stasera in concerto; domani sera toccherà a Il Pagante e domenica agli Skunk Anansie

Laura & Biagio, il tour per due a San Siro

Domani e venerdì doppia tappa milanese per i due artisti