Orsi e lupi, legittime le norme sugli abbattimenti

  • corte costituzionale

Sono legittime le norme delle Province autonome di Trento e Bolzano sulla cattura e sull’eventuale uccisione degli orsi e dei lupi. Lo ha deciso la Corte costituzionale. La Corte ha esaminato in camera di consiglio i due ricorsi presentati del presidente del Consiglio dei ministri nei confronti delle Province autonome di Trento e Bolzano: la questione di legittimità costituzionale è stata dichiarata non fondata, sulla base del fatto che - spiega Palazzo della Consulta - la disciplina provinciale contestata rientra nell’ambito delle competenze legislative statutariamente affidate alle due Province autonome. 

Legittime. Sono dunque legittime le leggi provinciali di Trento (n.9/2018) e Bolzano (n.11/2018) che autorizzano il presidente della Provincia ad adottare provvedimenti riguardanti il prelievo, la cattura e l’eventuale uccisione degli orsi e dei lupi, quando ricorrano le condizioni previste dalla normativa di derivazione europea in materia di conservazione degli habitat naturali. Questo potere è diretto a prevenire danni gravi alle colture, all’allevamento e a garantire la sicurezza pubblica, quando non esista altra soluzione valida, ed è subordinato al parere preventivo dell’Ispra. Le motivazioni della sentenza verranno depositate nelle prossime settimane.

Articoli Correlati
corte costituzionale

Sicurezza, decreto Salvinial vaglio della Consulta

Arriva al vaglio della Corte costituzionale il decreto sicurezza voluto da Salvini
corte costituzionale

Referendum, inammissibilequello sulla quota proporzionale

Giudicato inammissibile il referendum sulla legge elettorale: lo ha sancito la Corte Costituzionale
corte costituzionale

Consulta, Marta Cartabiaprima donna presidente

Marta Cartabia è il nuovo presidente della Corte Costituzionale