Tria: "Fermare la Tav? Non c'è una maggioranza"

  • TAV

"Le sembra che la Tav sia stata interrotta? Per fermare la Tav occorre una legge, non vedo in Parlamento una maggioranza che sia in grado di approvare questa legge". Lo ha detto il ministro dell'Economia e delle Finanze, Giovanni Tria, nel corso della trasmissione "Quarta Repubblica" in onda questa sera su Rete 4. Quanto ad Autostrade, "bisogna vedere se ci sono margini per cambiare le concessioni. Si tratta di un problema giuridico", ha aggiunto Tria. 

Reddito e Quota 100. "In realtà abbiamo messo dei fondi in eccesso, l'abbiamo chiamata una manovra prudenziale. In realtà io sono stato sempre convinto che avevamo messo dei fondi in abbondanza", ha detto Tria, nel corso della trasmissione. Per quanto riguarda "il reddito di inclusione, secondo le nostre stime, tra i potenziali beneficiari solo il 50% ne avrebbe usufruito e noi avevamo messo fondi per l'80%", ha concluso.

Articoli Correlati

Spedita lettera alla Ue:ok da Italia alla Tav

Via libera ufficiale del Governo alla Commissione Ue: ok alla prosecuzione della procedura dei bandi Tav

Tav, psicodramma M5SOra rischia Appendino

M5S, il sì alla Tav scatena i malpancisti del M5S. Torino, la giunta rischia

Conte dice sì alla TavL'ira del M5S

Conte: "Non realizzare il Tav costerebbe molto di più. Dico questo pensando agli interessi nazionali"