Tour fantascientifico per i Muse a San Siro

  • MUSE Simulation Theory

MILANO «È il nostro tour migliore di sempre!», parola di Muse. Il gruppo rock inglese arriva per due sere a San Siro, oggi e domani (ore 21, da euro 42.55), con uno spettacolo kolossal incentrato sull’ultimo cd “Simulation Theory”, disco che indaga su realtà virtuale e tecnologia, proseguendo sul filone “fantascientifico” degli ultimi lavori.
E così, dopo il coinvolgente live di “Drones”, Matt Bellamy e soci hanno confezionato un altro show potente e di grande presa, per regalare ai fan un’esperienza sempre più “totale”, dal suono alle luci e ai video.
La scenografia prevede un palco composto da luci a LED, effetti 3D, ballerini, un gigantesco scheletro robot e mostri gonfiabili. Di tutto e di più, insomma, al servizio di una scaletta lunga e intensa, circa venticinque brani fra passato e presente, con i nuovi pezzi alternati a vecchie hit come “Supermassive Black Hole”, “Time Is Running Out” e “Starlight”, per chiudere sulle note di “Knights Of Cydonia”. In apertura si esibiranno Mini Mansion, The Amazons (oggi) e Nic Cester (domani).
In alternativa al Magnolia, oggi e domani, il Solar Village Festival, dedicato alla musica elettronica e al clubbing (ospiti Laurent Garnier, Dixon e molti altri artisti), mentre al Carroponte saranno di scena Neurosis (oggi) e Statuto (domani).
Stasera al parco Tittoni di Desio suoneranno i Modena City Ramblers, mentre a Mare Culturale Urbano potremo ascoltare il reggae della cantante italo-senegalese Awa Fall.

 

 

DIEGO PERUGINI

 

Articoli Correlati
MUSE Simulation Theory

Il ritorno dei Museallo Stadio Olimpico

Sabato l'atteso live dei Muse, gruppo nato nei primi Anni i90 a Teignmouth, in Inghilterra, dalla fusione delle band Gothic Plague e Fixed Penalty