Ecco la Mini elettrica in vendita dal 7 marzo

  • Auto

MOTORI Ideale soprattutto per l’impiego in città e dintorni la versione a batteria della Mini sarà in vendita a marzo dell’anno prossimo a prezzi a partire da 33.900 euro. Offre un motore elettrico che eroga che garantisce interessanti prestazioni, da 0 a 100 kmh in 7,3 secondi, mentre la velocità è limitata a 150 kmh. Parlando di autonomia i primi dati provvisori indicano un chilometraggio che è compreso fra 235 e 270 kmh. La base tecnica è quella della Mini tre porte, ma con motore elettrico, elettronica di controllo e trasmissione sistemati nella parte anteriore. La batteria agli ioni di litio da 32,6 kWh è sistemata nel pavimento tra i sedili davanti e il divanetto dietro. Inalterata la capacità di carico compresa fra 211 a 731 litri. Per mantenere un’altezza da terra di sicurezza della batteria, l’auto è più alta di 18 mm rispetto alle Mini con il motore termico e il peso è circa 145 in più rispetto a una Mini Cooper S da cui deriva. La presa di ricarica è dove di solito c’è il bocchettone di rifornimento del carburante. Il logo Mini Electric  segna la differenza della vettura, a cui si aggiungono dettagli in giallo per indicatori di direzione, portellone, retrovisori esterni e griglia anteriore. Inediti i cerchi di lega asimmetrici da 17” così come quelli da 16”, sono di serie i gruppi ottici a Led. I tempi di ricarica a seconda della presa a cui viene collegata la Mini EV sono compresi fra 35 minuti e le 3 ore e mezza.

CORRADO CANALI

Articoli Correlati

Seggiolino antiabbandonoda oggi scattano le multe

Da oggi entra in vigore, per i conducenti residenti in Italia che trasportano bambini sotto 4 anni l’obbligo del seggiolino antiabban

Ferrari: oltre 10milaauto consegnate nel 2019

​Ferrari ha chiuso il 2019 con 10.131 auto consegnate, in aumento del 10% rispetto all’anno precedente

Fca, dopo la fusioneconfermati gli investimenti

Il piano di Fca per gli stabilimenti italiani continua con i 5 miliardi di investimenti annunciati e la conferma della piena occupazione entro il 2022