Vaccini, solo due giorni per mettersi in regola

  • Vaccini

A due giorni dalla scadenza dell'obbligo vaccinale, fissato al 10 luglio in base al decreto Lorenzin, si alleggeriscono gli oneri a carico delle famiglie. Con il funzionamento a regime dell'Anagrafe vaccinale, i genitori sono esentati dal presentare entro tale data la certificazione cartacea alle scuole. La comunicazione, tra Asl e scuole, per la prima volta, sarà telematica. "Un grosso passo avanti - dice Antonello Giannelli, presidente nazionale Anp (Associazione Nazionale Presidi) - nell'applicazione del decreto Lorenzin, anche se ci sono voluti due anni. A questo punto speriamo solo che funzioni".

Documenti. Il ministero della Salute ha spiegato che le situazioni irregolari sono già state comunicate dalle Aziende sanitarie alle istituzioni scolastiche che provvederanno a richiedere i documenti eventualmente mancanti ai genitori. Questi ultimi avranno a loro volta 10 giorni di tempo per portarli a scuola. "Tutte le Regioni - precisa il ministero - hanno avviato da aprile la trasmissione dei dati, tranne le Province autonome di Trento e Bolzano che saranno presto a regime".

Articoli Correlati

Vaccini, i presidi"Errore abrogare la Lorenzin"

Giannelli (Associazione nazionale presidi): "Favorevole al mantenimento dell'obbligo di vaccinazione"

Hackathon, contest e premianti fake news sui vaccini

Seconda edizione di #PerchéSì, laboratorio di idee per contrastare le fake news sui vaccini

Vaccini, a Livornodenunciati due genitori

Vaccini, a Livorno scattate denunce per genitori che avevano attestato il falso