Olimpiadi 2026 Alle 18 il verdetto

  • Milano

«Se non sbagliamo vinciamo. Tutto quello che dovevamo fare abbiamo fatto. Il nostro dossier è talmente migliore che devono attaccare in punti dove non c'è nulla». Il sottosegretario Giancarlo Giorgetti si spinge forse un po’ troppo in là. Il resto della squadra a Losanna in attesa del verdetto del Cio alle 18 di martedì sulle Olimpiadi invernali 2026 - i sindaci di Milano e Cortina, i governatori di Veneto e Lombardia e Giovanni Malagò del Coni - sono più scaramantici. E soprattutto al lavoro per convincere gli ultimi indecisi scegliere il pacchetto  Milano-Cortina invece di Stoccolma, che oggi schiererà anche la principessa Vittoria, futura regina, mentre per noi saranno in campo il premier Giuseppe Conte e un videomessaggio del presidente Sergio Mattarella. A favore dell’Italia la sostenibilità (il 93% delle strutture esistenti o temporanee contro il 75% svedese), e il precedente della gestione Expo. A sfavore l’aver già ospitato olimpadi invernali e l’instabilità politica che fa sbilanciare il  sindaco Sala sul suo secondo mandato come garanzia di  continuità in caso di assegnazione all’Italia.
In piazza Gae Aulenti dalle 15 un maxischermo e diretta social.

Articoli Correlati

Mazzette e favoriall'Ortomercato: 3 arresti

Ai domiciliari l'ex dg della Sogemi, Zani, e due referenti del consorzio di facchinaggio Ageas

Decisi gli Ambrogini d'oroPenati e Borrelli alla memoria

Tra i premiati Emilio Isgrò, celebre artista concettuale

Teletruffa agli anzianiArrestati in cinque

I membri di un'organizzazione criminale circuivano le vittime fingendosi agenti o avvocati al telefono. Poi passavano a riscuotere