Ue, Conte: "Deficit a 2,1% Mercoledì assestamento"

  • conti pubblici

“La lettera contiene un messaggio politico chiaro. Fino a quando le regole saranno queste l’Italia intende rispettarle". Lo ha detto il premier Giuseppe Conte arrivando al Consiglio europeo di Bruxelles e parlando della lettera inviata dall’Italia sulla procedura di infrazione per disavanzo eccessivo.     “Mercoledì in Cdm completeremo l’assestamento di Bilancio”, ha sottolineato il presidente del Consiglio aggiungendo come ieri il governo “ha congelato due miliardi” già previsti nella legge di Stabilità. “I conti vanno meglio del previsto” e il deficit, fissato nel Def al 2,4%, è al 2,1% e non al 2,5%” previsto dalla Commissione europea.

Articoli Correlati

Tria: "Nuove misure? NoPorteremo i nuovi dati"

Tria dopo l'Ecofin: "Porteremo nuovi dati dove ci sono maggiori entrate e maggiori risparmi"

Debito, la Ue avviala procedura contro Roma

La Commissione europea compie il primo passo formale per l’avvio della procedura per deficit eccessivo nei confronti dell’Italia

Ue, allarme su ItaliaRischio manovra da 30 miliardi

Italia ultima in Europa per crescita nel 2019: il Pil italiano solo a +0,1%