Ungaretti e Sciascia tra i temi della maturità

  • ESAMI/MATURITA'

ROMA "Il porto sepolto" di Giuseppe Ungaretti,  opera confluita nel 1942 nella raccolta L’allegria, e Leonardo  Sciascia con un brano tratto dal romanzo “Il giorno della civetta” per la letteratura, un brano di Tomaso Montanari sull'uso del futuro e uno dello scrittore Philip Fernbach sull'illusione della conoscenza e un  brano di Corrado Stajano e sull' “Eredità del Novecento” per la  produzione di un testo argomentativo. Una riflessione sul Generale  Carlo Alberto dalla Chiesa, ucciso in un attentato mafioso a Palermo  nel 1982, con la moglie Emanuela Setti Carraro e l’agente Domenico  Russo, con un testo tratto dal discorso del prefetto Luigi Viana, in  occasione delle celebrazioni del trentennale dell’attentato; e una  traccia, su sport e storia, a partire da un articolo di giornale che  parla della vittoria al Tour de France di Gino Bartali, nel 1948, in  un momento di forte tensione dopo l’attentato a Togliatti, per  l'attualità. Sono le tracce proposte dal Miur e pubblicate sul sito  del ministero, agli studenti italiani impegnati nella prima prova  dell’esame di maturità.

 

METRO