Juncker: "Regole ci sono per essere rispettate"

  • Ue

Le regole del Patto di Stabilità e Crescita "ci sono per essere rispettate da tutti, indipendentemente da quanto possano essere complesse". Lo ha detto il presidente della Commissione, Jean-Claude Juncker, in un discorso al Forum della Bce a Sintra in Portogallo.
    "Allo stesso tempo, le regole possono e devono avere senso pratico e economico", ha aggiunto Juncker, rivendicando la scelta di aver introdotto la flessibilità nel Patto. Secondo Juncker la flessibilità sulle regole del Patto e Stabilità introdotta dalla Commissione europea ha dato un contributo stimato alla crescita della zona euro dello 0,8% e ha contribuito a creare 1,5 milioni di posti di lavoro.
     "Nel corso degli ultimi quattro anni, questo approccio flessibile è stimato aver rafforzato l'economia europea dello 0,8% e contribuito a creare 1,5 milioni di posti di lavoro", ha detto Juncker, sottolineando che nel complesso il debito pubblico e i deficit della zona euro sono scesi "significativamente". Il presidente della Commissione ha citato i casi di Spagna e Portogallo tre anni fa. Se fossimo stati rigidi nel nostro approccio alle regole di bilancio e avessimo applicato prematuramente sanzioni finanziari, questi paesi non avrebbero avuto una crescita così robusta e non sarebbero stati in grado di correggere le loro finanze pubbliche. Il merito va anche ai governi di questi paesi, che hanno scelto un percorso credibile e cooperativo", ha detto Juncker. 

Articoli Correlati

Ue, è Paolo Gentiloniil commissario agli Affari economici

Commissione Ue, Paolo Gentiloni commissario agli Affari economici

Ue, Affari economiciforse a Gentiloni

Nella squadra della nuova Commissione europea possibile a Gentiloni la poltrona di arbitro dei conti europei

Ue, ecco chi sarannoi commissari di Ursula

La presidente della Commissione, Ursula von der Leyen, pubblica la lista dei commissari. Domani l'attribuzione dei portafogli