Olimpiadi e lavoro Ecco la giunta Cirio

  • TORINO

TORINO Un incontro a fine mese col ministro delle Infrastrutture Danilo Toninelli, e da luglio le giunte itineranti sul territorio, prima tappa Novi Ligure per parlare di Pernigotti.

Sono i primi impegni della nuova squadra di governo che ieri è stata presentata dal neo presidente della Regione Alberto Cirio. È composta da 11 assessori, tra cui tre donne e una media di 43 anni. «La velocità era la nostra prerogativa: abbiamo nominato la giunta in sette giorni e oggi è pienamente operativa», annuncia Cirio che durante l’insediamento ha già stabilito quale sarà l’indirizzo del governo.

Anche nel confronto con le istituzioni locali, in primis la sindaca Chiara Appendino: «Sarò il primo amico nel momento in cui ci sarà condivisione su progetti comuni. Su ciò che entrambi riterremo utile per la regione e per la città di Torino marceremo insieme. Diversamente - aggiunge - non credo sia sbagliato avere anche idee divergenti, purchè si abbia il buon senso di sedersi intorno a un tavolo e vedere quale possa essere una linea di equilibrio comune». Tra i primi temi in agenda l’autonomia - «lavoreremo immediatamente, portando il Piemonte alla pari con le altre regioni del Nord» - e le Olimpiadi 2026 per la cui assegnazione, secondo il neo presidente, «la partita non è ancora chiusa».

CRISTINA PALAZZO

Articoli Correlati

I piemontesi snobbano il cinema

Domenico De Gaetano nuovo direttore del museo della Mole

Perseguita la exe cerca di investirla

La donna lo aveva già denunciato. L'uomo è stato arrestato

Preso in Spagna stupratore acrobata

Aveva partecipato ad una violenza di gruppo