Sarri alla Juventus il Chelsea fa muro

  • Calcio

CALCIO Sono ore cruciali a Londra per portare Maurizio Sarri alla Juventus. Come riporta il “Daily Mail” il club londinese fa muro e non non intende ancora dare il via libera al tecnico toscano se la Juventus non verserà un indennizzo, visto che Sarri è legato ancora da due anni di contratto a Stamford Bridge. La cifra è di circa sei milioni di euro. I Blues, scrivono Oltremanica, non hanno fretta e non lasceranno andar via Sarri finché le loro richieste non saranno soddisfatte. A cercare di fare breccia nel muro londinese è arrivato in Inghilterra il ds Fabio Paratici. Nel frattempo la telenovela si arricchisce di un altro capitolo: Pep Guardiola, in un video-messaggio in italiano rivolto ai ragazzi della scuola calcio “BS Soccer Team Fasano” pubblicato sul profilo Facebook della squadra, ha salutato i giocatori con un «forse ci vediamo presto» che ieri ha mandato in ebollizione i social di mezza Europa. Per Paratici quelle londinesi sono ore complicatissime: oltre che portare Sarri a Torino,  al dirigente bianconero interessa anche il discorso Pogba, che lascerebbe il Manchester United per tornare a vestire la maglia dei campioni d’Italia. Vicenda, questa, su cui si sta spendendo molto.  Intanto il ds bianconero  ha ricevuto una richiesta, quella dell’Everton per Kean. La risposta, per ora, sarebbe stata negativa. Sotto traccia si lavora anche all’operazione che porterebbe Icardi a Torino e Dybala a Milano, ma non è facile convincere i  diretti interessati.

Articoli Correlati

Ronaldo torna a Torinofaccia a faccia con Sarri

Oggi Ronaldo tornerà alla Continassa: per prima cosa bisognerà ricucire formalmente lo strappo con Sarri nato dalla sostituzione in Juve-Milan

CR7, siluro a Sarri«Io sto molto bene»

Quello dell’attaccante portoghese sembra essere quindi un messaggio rivolto a Sarri che lo ha sostituito in due gare adducendo come motivazione problemi fisici

Ronaldo: il ct portoghese smentisce Maurizio Sarri

Il ct dei lusitani assicura che Ronaldo sta bene, si è allenato e giocherà: Sarri aveva giustificato le sostituzioni con problemi al ginocchio e all'adduttore