Helen Mirren protagonista del doc su Anna Franck

  • Cinema

CINEMA Per non dimenticare un periodo mostruoso della storia degli uomini. Per questo il Premio Oscar Helen Mirren racconterà Anna Frank. Come lei ha annunciato: «Stiamo iniziando a perdere la generazione dei testimoni di quanto è successo in Europa nei terribili giorni della persecuzione e dei lager. Per questo è più importante che mai mantenere viva la memoria guardando al futuro». Ma anche guardando all'oggi:  «Con le guerre in Siria, Libia, Iraq, con l'immigrazione che sta interessando tutta l’Europa, è così facile puntare il dito su popoli, culture, persone diverse e dire che sono la causa dei nostri problemi. Per questo credo che il diario di Anna Frank rappresenti un incredibile insegnamento, uno strumento capace di offrire una reale comprensione delle esperienze umane del passato sino al nostro presente. Lo trovo fondamentale ed è per questo che ho voluto prendere parte al progetto». Così l'attrice che  sarà la guida d’eccezione del documentario #AnneFrank. Vite parallele, scritto e diretto da Sabina Fedeli e Anna Migotto, con la colonna sonora di Lele Marchitelli, prodotto da 3D Produzioni e Nexo Digital in collaborazione con l’Anne Frank Fonds di Basilea, Sky Arte e il Piccolo Teatro di Milano e nei cinema italiano dall’11 novembre. E vedremo la storia di Anne intrecciarsi con quella di 5 sopravvissute all’Olocausto,Arianna Szörenyi, Sarah Lichtsztejn-Montard, Helga Weiss e le sorelle Andra e Tatiana Bucci,ragazzine come lei e, come lei, con la tessa voglia di vivere.

 

SILVIA DI PAOLA

Articoli Correlati

Venerdì la Gerinial FiumicinoFilmFestival

Seconda edizione del FiumicinoFilmFestival da venerdì 27 a domenica 29 a Fiumicino

Venezia, ecco il FestivalI film, i vip e il... rock

La 76esima Mostra Internazionale del Cinema di Venezia, al Lido dal 28 agosto al 7 settembre

Peter Fonda, si spegnela leggenda on the road

Cinema in lutto: Peter Fonda, star del film cult del 1969 "Easy Rider" , è morto a 79 anni