Colline, da “Mater Dei” alla Medea in furgone

  • Torino/Teatro

TORINO Entra oggi nel vivo della sua programmazione la  XXIV edizione del Festival delle Colline Torinesi. In prima nazionale debutta  stasera, alle 22, e in replica  domani a Cubo Teatro, “Mater Dei” della  Piccola Compagnia della Magnolia. Sul palco, un testo inedito di Massimo Sgorbani che indaga, con Giorgia Cerruti e Davide Giglio, il rapporto tra una madre  incinta da un dio-toro e una gravidanza iperbolica che genera tredici figli. L’ultimo nato è diverso dagli altri e troppo umano, ma qualcuno arriverà per correggere l’errore.

Ad un’altra madre, entrata nel mito, guarda invece l’originale “Medea per strada”, un monologo di e con Elena Cotugno interpretato a bordo di un furgone in movimento. Il grido di dolore di una Medea contemporanea viaggia lungo un percorso che, dal Teatro Astra, con posti limitati a bordo, arriva sul quattro ruote in zone periferiche della città. Nella grande tragedia dei migranti lo spettacolo individua, in una Medea romena emigrata in Italia, la celebre madre assassina alla ricerca, oggi, di una vita migliore. 

Altro debutto  alla Casa Teatro Ragazzi e Giovani dove Violet Louise e Aglaia Pappas interpretano, stasera e domani alle 20, “Strange Tales”, performance multimediale ispirata dall’opera di Edgar Allan Poe: una ragazza misteriosa fa visita a una donna su una sedia a rotelle, una riflessione sulla vita,  sulla morte e sulle zone di confine tra l'una e l'altra.

ANTONIO GARBISA

Articoli Correlati

Notti Stellate ripartecon Corbetta e Savogin

Nella quarta edizione della rassegna Simone Savogin presenterà lunedì lo spettacolo “Via!” in anteprima assoluta

Un Edipo “scritto” sul corpo

In prima assoluta per il festival delle Colline Torinese stasera la nuova produzione Elsinor

La “marmellata” teatrale firmata dalle Kif-Kif Sister

A Lunathica, in prima nazionale le due canadesi con “Côté Confiture”