Ok alle telecamere in asili e case di cura

  • Sicurezza

Un fondo per finanziare l'installazione di sistemi di videosorveglianza a circuito chiuso negli asili e nelle strutture socio sanitarie e assistenziali per anziani e disabili al fine di assicurare loro "la più ampia tutela". Lo prevede un emendamento al decreto Sblocca cantieri approvato dalle Commissioni Lavori pubblici e Ambiente del Senato. 

Dotazione.   Nello specifico, è prevista nello stato di previsione del ministero dell'Interno una dotazione di 5 milioni per il 2019 e 15 milioni per ciascuno degli anni dal 2020 al 2024 che serviranno ai Comuni per installare in ogni aula di ogni scuola per l'infanzia sistemi di videosorveglianza e apparecchiature finalizzate alla conservazione delle immagini. Altrettanti ne vengono stanziati per fornire gli stessi strumenti alle strutture socio-sanitarie e socio-assistenziali per anziani e persone con disabilità, a carattere residenziale, semiresidenziale o diurno.

Articoli Correlati

Sicurezza bis, ok a SenatoEcco che cosa cambia

Via libera del Senato alla fiducia posta dal governo sul decreto Sicurezza bis. Che cosa cambia

Mirandola, rogo mortalema è scontro politico

Due morti intossicati dal fumo di un incendio appiccato a una caserma della polizia municipale

Spara contro i ladrioggi decide la Procura

Attesa la decisione sull’episodio avvenuto venerdì a Monterotondo durante un tentativo di rapina