Tre arresti per i pacchi esplosivi del 2017

  • TORINO

TORINO Tre anarco-insurrezionalisti sono stati arrestati per le buste esplosive arrivate il 7 giugno 2017 e indirizzate ai pm Antonio Rinaudo e Roberto Sparagna e al direttore generale del Dap Santi Consolo. I carabinieri del Ros, coordinati dalla procura di Torino, ieri mattina hanno seguito le ordinanze di misura cautelare nei confronti dei tre, un 23enne emiliano, una 35enne torinese, un genovese di 49 anni. Proprio da Genova sono partite le buste e da lì anche le indagini, individuando l’unico negozio, un bazar cinese, in cui si scriveva il prezzo a mano sulle lettere, risalendo ai tre clienti. All’interno ,gli ordigni rudimentale con fili elettrici, polvere da sparo e una batteria, pronti a esplodere e ferire i magistrati che si occupavano di terrorismo ed eversione.

CRISTINA PALAZZO

Articoli Correlati

No Tav, a Chiomonteestesa la zona rossa

Torino, estesa con un'ordinanza la zona rossa attorno al cantiere di Chiomonte, in Val di Susa

La Schellino vicesindaca Maggioranza ricomposta

Appendino parla di clima di condivisione. Il test lunedì

Pollicino via dal M5SLa “conta” decisiva

La maggioranza della Appendino perde un pezzo. Montanari vaticina una città «inchiodata». Il caso Motovelodromo