Tarantino superstar del Festival di Cannes

  • Quentin Tarantino

CANNES Ha fatto una corsa Quentin Tarantino per riuscire a finire il suo film in tempo per il festival. E ne è valsa la pena per uno dei film più attesi del  concorso, storia di un attore e della sua controfigura, Leonardo DiCaprio e Brad Pitt, anche amici per la pelle, che ci raccontano un mondo che sta finendo a Hollywood mentre le sorprese della televisione incombono e tutto sta cambiando. Accanto a loro, la  vicina di casa Sharon Tate (nel film interpretata da Margot Robbie), sposata a Roman Polanski e nell’agosto 1969  massacrata dai pazzi della setta di Charles Manson.

E oggi si affianca a Tarantino in concorso “Parasite” del coreano Bong Joon-ho che due anni fa portò qui Tilda Swinton e il maialone Okja e che oggi racconta con la sua solita vena surreale una famiglia di disoccupati.

E oggi è anche il giorno di un cartoon da non perdere, “La famosa invasione degli orsi in Sicilia” by Lorenzo Mattotti, presentato al Certain Regard, tirato fuori dalle pagine dall'omonimo romanzo di Dino Buzzati e con Toni Servillo, Antonio Albanese e molti altri a dar voce ai protagonisti, e Andrea Camilleri a doppiare il Vecchio Orso. Mentre per la Quinzaine oggi ci sarà il regista texano Robert Rodriguez, che incontrerà il pubblico prima di presentare il suo ultimo film, il thriller  "Red 11".

 

SILVIA DI PAOLA

Articoli Correlati
Quentin Tarantino

Quentin Tarantinoprossimo alla pensione

Il regista annuncia di voler lasciare una filmografia di dieci titoli, ma se dovesse incappare in una bella storia...