Capossela canta il Medioevo d'oggi

  • Vinicio Capossela

MUSICA «Un cantico per tutte le creature, per la molteplicita`, per la frattura tra le specie e tra uomo e natura». Così Vinicio Capossela descrive “Ballate per uomini e bestie”, album lungo e impegnativo, che racconta il nostro Medioevo con lucida follia attraverso una serie di ballate di folk cosmopolita. “Poesia, filosofia e denunzia” animano i brani presentati nella suggestiva cornice di una chiesa milanese.

Tanti i riferimenti biblici, dal singolo Il Povero Cristo sino alle tentazioni di Sant’Antonio e alla lezione di San Francesco. Un cd dal sapore antico e fuori dalle mode, ma molto legato all’attualità. Come in La peste, dedicata a Tiziana Cantone (la ragazza suicida dopo la diffusione in Rete di suoi video hot amatoriali), che condanna la mancanza d’etica sul web. Capossela presenterà il disco oggi, ore 18.30, alla Feltrinelli di Milano, piazza Piemonte, lunedì a Torino e il 23 a Roma. In estate dei concerti atti-unici (5 luglio alla Milanesiana), da ottobre il tour teatrale: 7 Milano e 24 Torino, per chiudere l’8 dicembre a Roma.

 

DIEGO PERUGINI

Articoli Correlati
Vinicio Capossela

«Ballate per uominie bestie? Il mio cantico per il creato»

Vinicio Capossela sarà alla libreria Feltrinelli di via Appia Nuova per presentare il suo nuovo progetto discografico (foto Simone Cecchetti)
Vinicio Capossela

Sky Artela cultura ci salverà!

Un bilancio positivo per i tre giorni del Festival a Napoli, con 50 eventi tra mostre, dibattiti, installazioni e reading
Vinicio Capossela

Capossela: Nella Polvere a caccia delle nostre radici

Il cantautore approda al Market Sound per un concerto tra passato e presente