I tifosi non perdonano De Rossi, Curva contro il club

  • Calcio

CALCIO Il giorno dopo l’addio di De Rossi l’azienda-Roma (come la chiama il Ceo Guido Fienga) pensava di aver  voltato pagina. Sbagliato. Dura contestazione davanti al centro sportivo “Fulvio Bernardini”. Dopo gli striscioni esposti nella notte contro la società, la protesta della Curva Sud è si è spostata  davanti ai cancelli del centro tecnico. La cosa surreale è che a parlare con i tifosi sono andati Claudio Ranieri (allenatore in procinto di lasciare), Ricky Massara (ds in procinto di essere sostituito) e Daniele De Rossi, leggenda  appena messa alla porta. Come si vede il board della società ed i tifosi, dopo il caso De Rossi, sono sempre più distanti. Il senatore Gasparri, tifoso, ha detto che «questa gestione è uno scandalo».

Articoli Correlati

L'Empoli in Serie Bgara coraggiosa, ma non basta

È l'Empoli ad andare in Serie B con Chievo e Frosinone: non basta la bella gara a San Siro contro l'Inter. Il Genoa si salva per il rotto della cuffia

De Rossi, sipario Ora l'aspetta il Boca Juniors

Ieri all'Olimpico il commovente saluto a Daniele De Rossi, 18 anni e 616 partite in giallorosso. Uno stadio in festa solo per lui

Roma, De Rossi all'addioLa lettera ai tifosi

De Rossi, ultimo atto alla Roma. Lettera ai tifosi: "Nessun mai vi amerà più di me"