Giro, Ackermann primo sotto il diluvio

  • Giro d'Italia

CICLISMO Il tedesco Pascal Ackermann della Bora-Hansgrohe ha vinto ieri in volata, sotto una  pioggia battente, la quinta tappa del 102esimo Giro d'Italia: 149 chilometri da Frascati a Terracina di 149 km, bruciando al traguardo il colombiano Fernando Gaviria Rendo’n della “UAE Team Emirates”. Lo sloveno Primoz Roglic della Jumbo-Visma mantiene invece la maglia rosa di leader della classifica generale anche grazie alla neutralizzazione del tempo a 9 chilometri dall’arrivo per via dell’asfalto viscido e per i rischi di cadute. Oggi si disputerà la sesta frazione, la Cassino-San Giovanni Rotondo, tappa lineare di 238 chilometri. Doumulin si è ritirato dopo la caduta di martedì.

Articoli Correlati

Carapaz si prende il GiroNibali finisce secondo

Richard Carapaz è il vincitore del 102mo Giro d’Italia, primo ecuadoriano a trionfare nella classica della penisola. Nibali: "Nessun rimpianto"

Cima beffa i velocistiCarapaz resta in rosa

Damiano Cima ha resistito al ritorno del gruppo e vinto la diciottesima tappa del Giro d’Italia, la Valdaora-Santa Maria di Sala, di 222 chilometri

Peters vince la tappaCarapaz resta in rosa

Nans Peters della AG2R La Mondiale ha vinto in solitaria la diciassettesima tappa del Giro d’Italia