Al Festival di Cannes arrivano i documentari

  • Cinema/Cannes2019

CANNES E il secondo giorno arrivano i documentaristi in varie salse. Al Festival di Cannes, in concorso domani vedremo infatti il 39enne Ladj Ly con il suo “Les Miserables” , il racconto di tre poliziotti che si ritrovano soli e accerchiati in un quartiere popolato da gang criminali, il presente di quella  periferia parigina che Victor Hugo raccontava. Per il regista si tratta di un esordio nel cinema di finzione anche se la storia è ispirata agli scontri nelle banlieue parigine del 2015 cui Ly aveva dedicato un corto omonimo che nel 2017, guadagnandosi una nomination ai César.

Il documentario c’entra in qualche modo anche con l’altro film in concorso di oggi, “Bacurau”, perché è la storia di un documentarista che intraprende un viaggio verso il centro del paese e scopre così una comunità misteriosa e pericolosa. Lo firma (insieme a Juliano Dornelles) il brasiliano Kleber Mendonca, che nel 2006 aveva già portato a Cannes il notevole “Aquarius
Nel film ritroveremo la veterana Sonia Braga.

SILVIA DI PAOLA

Articoli Correlati
Cinema/Cannes2019

Cannes, vince Bong Joon-HoBellocchio a mani vuote

Si è concluso il festival che ha visto premiato con la Palma d'Oro il film del regista coreano e Antonio Banderas
Cinema/Cannes2019

A Cannes arrivanoKen Loach e Elton John

Il regista torna al Festival con “Sorry We Missed You” e il cantante sfilerà sulla Croisette per “Rocketman”, il biopic di Dexter Fletcher