Gonfiavano i prezzi, causa alle case farmaceutiche

  • Usa

Maxi causa di oltre 40 stati degli Usa alle compagnie farmaceutiche, accusate di cospirare per gonfiare artificialmente il costo dei farmaci generici, lo scrive il sito della Bbc. La denuncia sostiene che almeno 20 società sono state coinvolte nel fissare i prezzi per oltre 100 farmaci, compresi i trattamenti per il diabete e il cancro. Una delle aziende accusate è Teva Pharmaceuticals, il maggior produttore mondiale di farmaci generici. Teva, che ha negato qualsiasi illecito, dice che difenderà le sue azioni.  

Prezzi in su del 1.000%.  Frutto di un'indagine durata 5 anni, la denuncia accusa le compagnie farmaceutiche di essere coinvolte in uno schema per aumentare i prezzi - in alcuni casi di oltre il 1.000% - ed è stata presentata venerdì dal Procuratore generale del Connecticut William Tong. "Abbiamo prove concrete che dimostrano che l'industria dei farmaci generici ha perpetrato una frode multimiliardaria sul popolo americano", ha affermato Tong.    "Abbiamo e-mail, messaggi di testo, registrazioni telefoniche ed ex addetti alle società che crediamo dimostreranno una cospirazione pluriennale per fissare i prezzi e dividere la quota di mercato per un numero enorme di farmaci generici". 

Articoli Correlati

In fuga da un camion133 milioni di api

Un incidente ha fatto ribaltare un camion che trasportava circa 133 milioni di api

Alabama, obbligatoriala castrazione chimica

Alabama, per i condannati per reati sessuali contro minori di 13 anni trattamento obbligatorio con farmaci

Visto Usa, obbligatoriele informazioni sui social

Ai richiedenti il visto per gli Stati Uniti da ora in poi verranno richieste tutte le informazioni riguardo i loro account sui social