Salva Roma, il Mef "Nessun accollo allo Stato"

  • GOVERNO

"Entro il prossimo triennio, e prima della propria cessazione, la gestione commissariale dovrà verificare la situazione del debito pregresso del Comune di Roma. Non ci sarà l’accollo da parte dello Stato del prestito obbligazionario (City of Rome) di 1,4 miliardi di euro, contratto nel 2003. Ma lo Stato continuerà a erogare i 300 milioni all’anno previsti per l’estinzione del debito di Roma". E' quanto si legge in un focus del ministero dell'Economia sulle misure contenute nel decreto crescita.

Salvini. "Come Lega stiamo lavorando ad un intervento straordinario su Roma Capitale, una città che è un biglietto da visita per milioni di turisti che non meritano quello che vedono in centro o a Termini, piuttosto che in periferia". Lo ha detto il Ministro dell'Interno Matteo Salvini durante una conferenza stampa al Viminale. "Non c'è nessuna polemica con i cittadini di Roma - ha proseguito il ministro - cui va tutto il nostro sostegno, la nostra vicinanza e la nostra solidarietà e che meritano una città più pulita, più controllata e più efficiente. Non servono soldi ma una amministrazione funzionante".

Articoli Correlati

Autostrade, il dossiersul tavolo di notte

Conte rilancia l’asse con Merkel e Macron per ottenere i fondi europei già al vertice di venerdì

Revoca Autostradeè il giorno del giudizio

Oggi il Cdm decide sul futuro della concessione, mentre il titolo Atlantia è crollato in Borsa

Fondi Ue e Autostradeuna settimana cruciale

Giorni decisivi per i più scottanti dossier sul tavolo del Governo, con tensioni aperte con il M5S