Renga: «Oggi sono felice e connesso col mondo»

  • Francesco Renga

MUSICA «Sono felice». Lo dice subito, Francesco Renga, parlando del nuovo cd, “L’altra metà”, in uscita venerdì. «Ho trovato la quadra, l’espressione giusta per stare connesso col mondo attuale – spiega – Il titolo rappresenta lo spartiacque verso una ripartenza». Renga (nella foto di Toni Thorimbert) ricomincia dai brani scritti dai giovani dell’it-pop come Ultimo (il singolo L’odore del caffè) e Gazzelle: «Me li hanno fatti conoscere i miei figli, mi piace il loro linguaggio asciutto e senza fronzoli. E l’ho adeguato al mio stile». Nei testi vari riferimenti alla madre scomparsa quando lui aveva 19 anni: «Ho sempre vissuto questo abbandono con rabbia, ora sono più sereno. Convivo col dramma di mio papà con l’Alzheimer, quando vado a trovarlo parla sempre di lei. È molto doloroso».

A 50 anni l’artista bresciano si sente cambiato. In meglio: «Le inadeguatezze del passato sono alle spalle. La gente mi vede macho, ma a volte ai concerti cantavo con gli occhi chiusi. Oggi, però, guardo tutto con tranquillità e maturità. Anche nel privato: ho un nuovo amore e ottimi rapporti coi miei figli e la mia ex moglie Ambra». Renga presenterà l’album sabato a Torino, il 23 a Roma e il 27 a Milano, terrà 2 live anteprima all’Arena di Verona (27 maggio) e al teatro antico di Taormina (13 giugno), per poi partire con un tour teatrale in autunno (l’11 e 12 ottobre agli Arcimboldi di Milano).

 

Articoli Correlati
Francesco Renga

“L’altra metà” di Rengain 50 serate ricche di magia

Francesco Renga live agli Arcimboldi. Da Milano parte il lungo tour teatrale del cantautore, tra le voci italiane più belle (foto by Toni Thorimbert)