Notre Dame resta in bilico timore per i frontoni

  • notre dame

FRANCIA I frontoni delle facciate laterali della cattedrale di Notre Dame, parzialmente divorata dal rogo di lunedì, potrebbero crollare da un momento all’altro. Come hanno spiegato i vigili del fuoco, infatti, «non essendoci più il tetto ora si sostengono da soli e sono il punto di maggiore criticità». La cattedrale, come tutti gli edifici pubblici in Francia, non era assicurata e i costi ricadranno sullo Stato. Ma le donazioni hanno già superato quota un miliardo (ieri si è aggiunta la Disney con 5 mln di dollari). Il presidente americano Trump ha parlato con Papa Francesco offrendo l’aiuto di esperti americani per la ricostruzione, che l’architetto Renzo Piano si augura «leggera e in legno».

METRO

Articoli Correlati

Il rogo di Notre Dameinnescato da un corto circuito

È quanto sarebbe emerso dalle prime acquisizioni dell'inchiesta