Milan, caso Acerbi ora indaga la Procura

  • Calcio

CALCIO Il Milan ha fatto sapere ieri con una nota che «intende cooperare con la Procura affinché il percorso investigativo venga portato a compimento, nella certezza che il suo esito non sarà in alcun modo condizionato dalle dichiarazioni rilasciate in queste ore». Il club rossonero, infatti, ha «preso atto» dei provvedimenti del giudice sportivo e della decisione di rimandare alla Procura il caso Kessie-Bakayoko, «episodio - sottolinea la società - su cui si è focalizzata una forte attenzione mediatica a discapito degli altri avvenuti nel corso della serata». Secondo alcune ricostruzioni tuttavia, Leonardo e Paolo Maldini si sarebbero raccomandati caldamente coi giocatori di evitare comportamenti inopportuni e di utilizzare i social network in modo oculato. Nel frattempo, per quanto riguarda il campo, ha  ripreso ad allenarsi in gruppo Donnarumma, che ha smaltito lo stiramento alla coscia destra.

Articoli Correlati

Roma, De Rossi all'addioLa lettera ai tifosi

De Rossi, ultimo atto alla Roma. Lettera ai tifosi: "Nessun mai vi amerà più di me"

Americani a un passodall'acquisto della Fiorentina

Il miliardario italoamericano Rocco Commisso a un passo dal concludere l’acquisto della Fiorentina

Mister, un valzeral passo di Pep Guardiola

Il mercato dei tecnici turbato dalla voce su Guardiola alla Juve. Il Manchester City smentisce