Coma_Cose tra pop, rap e tanta ironia

  • Coma_Cose

ROMA «Il progetto Coma_Cose nasce quasi per caso. Io venivo da precedenti esperienze discografiche non particolarmente fortunate e ho iniziato a pensare all’idea di una collaborazione femminile. Poi ho incontrato Francesca, lavoravamo insieme in un un negozio di borse a Milano, Porta Ticinese, ed è nata una relazione. Abbiamo iniziato a lavorare al progetto in casa e a fare dei provini. Io continuavo a cercare una voce femminile mentre lavoravo con lei ai provini. Poi il nostro team produttivo, i Mamakass, ci hanno convinto che i pezzi funzionavano così e allora abbiamo iniziato a lavorarci seriamente. Così sono nate le prime canzoni. A noi piace divertirci con le parole, è un modo per sdrammatizzare quando tocchiamo temi profondi».

Con queste parole Fausto Lama racconta la nascita del duo Coma_Cose, una delle nuove realtà del pop italiano, in concerto stasera alle 21,30 all’Atlantico. Col batterista Riccardo Fanara e il polistrumentista Simone Sproccati, Lama e California (l’anima femminile del duo) presenteranno dal vivo tutti i brani dell’album di debutto “Hype Aura”, uscito circa un mese fa per Asian Fake. Il cd è un crossover di generi e mette insieme con  forza, originalità e ironia rap, canzone d’autore, musica elettronica e pop. Altro fiore all’occhiello dei Coma_Cose sono i testi, con intrecci di espressioni a più livelli e citazioni da musica, cinema, arte e letteratura che s’inseguono fra descrizioni e racconto della quotidiità.

 

STEFANO MILIONI

Articoli Correlati

Coma_Cose in tourcon Hype Aura

La band milanese presenta l'album d'esordio in giro per i club d'Italia