Samanta Bullock «Creo abiti per donne in carrozzina»

  • MODA

MODA Un anno fa la modella Samanta Bullock si è detta «Se ci sono delle modelle disabili in passerella è importante anche che siano degli stilisti che pensino alla vita quotidiana di queste persone con difficoltà motorie». La modella brasiliana - in sedia a rotelle dopo un incidente dall’età di 14 anni - ha deciso di essere promotrice di un nuovo brand che, con una gamma variegata di indumenti, abbracci il mondo della disabilità conciliando comodità qualità, sostenibilità e inclusione.

Una sfida per Samanta, particolarmente attenta alla sensibilità femminile: «Una donna per essere sicura di sé deve potersi sentire comoda e bella nei suoi abiti e nella sua vita quotidiana, a prescindere dall’uso di una sedia a rotelle».

Ogni capo del suo brand è stato così disegnato attentamente, con lo scopo di essere comodo, utile e seducente anche per le persone che sono costrette a stare sedute per lungo tempo durante le loro giornate. Vivendo il problema sulla sua pelle, Samantha ha pensato bene di rivolgersi a chi vive la stessa condizione.  L’inclusione è il leitmotiv di tutte le sue creazioni con un'attenzione particolare alla sostenibilità: ogni artista ha dato spazio alla propria creatività sul tema e il risultato è stato una originalissima varietà di vestiti e accessori.

Sono diversi gli stilisti emergenti che hanno supportato Samanta nel suo progetto: Rua Luja, London Organic, Bekoffee, Caroline, Gunda Hafner, Peter Twiss, Contessina London e Amaelia.

Una parte dei ricavi della vendita verrà donato a “Motivation”, un’organizzazione di beneficenza che fornisce sedie a rotelle alle persone che ne hanno bisogno in tutto il mondo.

Ma chi è Samanta?
Classe 1978, è nata a Osorio-Rio Grande do Sul in Brazil, ha un passato nel Fashion come modella. La sua vita è cambiata radicalmente nel 1992 quando accidentalmente una pallottola sulle sue gambe l’ha resa paraplegica. In sedia a rotelle dall’età di 14 anni, senza mai perdersi d’animo, Samanta si è sempre dedicata alle sue passioni: la moda e uno stile di vita sano. Ha giocato a tennis rappresentando il Brasile, dal 2003 al 2009, vincendo due medaglie d’argento nel 2007 ai Para Pan Am Games e nel 2012 ha partecipato ai Paralympic Games Opening Ceremony.
È fiera di essere la prova vivente che la sedia a rotelle non è un ostacolo per raggiungere i propri obiettivi. Ha preso parte alla London Fashion Week, Fashions Finest, International Dubai Fashion Week, Spoken London Fashion Week e London Alternative Fashion Week. Il suo sito è  http://samantabullock.com

Articoli Correlati

Morto Jean Louis Davidinventò il taglio scalato

Jean-Luis David, grande coiffeur delle stelle, morto a 85 anni in Svizzera

Fashion, una passerellada 50 miliardi di export

Tanto vale l’export del fashion italiano. E a crescere forte sono Cina e Corea del Sud

Body-modificationÈ la moda del futuro

Metro parla con Simon Huck, che ha creato A. Human, una linea di accessori “seconda pelle”