Nolo: la nuova zona 30 pensata dai residenti

  • Milano

VIA PADOVA Per tre mesi, le vie tra il parco Trotter e viale Monza cambiano aspetto, prendendo quello desiderato (e disegnato) dai residenti. E si trasformano, così, in un’oasi di verde con panchine e piante, dove le auto devono procedere a massimo 30 km/h. È il progetto “TréntaMi IN VERDE” a “NoLo”, di Genitori Antismog, FIAB Milano Ciclobby, NoLo Social District, in collaborazione con il Comune. Cervello di tutto, l’architetto Matteo Dondè, lo stesso che aveva trasformato piazzale Corvetto.  «La più grossa critica ricevuta a seguito della prima sperimentazione che abbiamo realizzato nel 2018 al Corvetto è che era durata troppo poco!», per questo a Nolo l’esperimento andrà avanti fino a luglio. 
L’idea è  far “toccare con mano” i vantaggi della velocità ridotta e della riqualificazione dello spazio pubblico, creando consenso sociale al cambiamento. Così la carreggiata di via Rovereto sarà ridotta per dare spazio a piante in grandi vasi, che potranno in futuro diventare alberi e nuove aiuole, e luoghi di aggregazione. Gli incroci con viale Monza e via Giacosa sono stati resi più sicuri accorciando gli attraversamenti pedonali, inoltre le carreggiate sono state ristrette al minimo legale (5,5 m) per far diminuire la velocità veicolare. Infine la zona davanti all’ingresso del Trotter è stata riqualificata con una nuova asfaltatura, disegni colorati, panchine e piante. 
«Sono previsti 20 eventi fino a domenica,  organizzati dal Nolo Social District insieme ad altri attori locali e poi altri a seguire per tutti i tre mesi della sperimentazione», spiega Fassi, di NoLo Social District. Dalla sperimentazione gli abitanti si attendono migliore vivibilità delle strade a velocità moderata, riduzione del rumore e dello smog, maggiore sicurezza e migliore qualità dello spazio pubblico. Vedremo. AN.SPA. 

Articoli Correlati

«Non si può escludere zona rossa a Milano»

Focolaio al Pio Albergo Trivulzio

Solo didattica a distanza per le scuole superiori

Riapre area B. Tutte le misure del coprifuoco

Test rapidi a scuolaverso il coprifuoco

Aumentano i ricoveri, allarme terapie intensive