Icardi è tornato e l'Inter ora vola

  • Campionato

CALCIO L’Inter dà un secco 4-0 al Genoa e vola. Conferma perentoriamente il terzo posto e allunga sul Milan fino a +4. Soprattutto, si comporta con autorevolezza e scioltezza, avendo sempre in mano il pallino, e con un Icardi davvero ritrovato e proprio nella partita più attesa: suo il fragoroso palo al 20’ (sull’1-0, dopo il gol che Gagliardini aveva segnato al 15’ su assist di Asamoah), suo il rigore procurato e segnato. Sarà poi Perisic a siglare il 3-0, e ancora Gagliardini (5 gol, di cui 4 al Genoa....), a lo score sul 4-0.

Spalletti indovina una formazione capace di domare da subito il Genoa, anche prima che i padroni di casa rimanessero in 10 per il “rosso” rimediato da Romero per il fallo su Icardi che dà il penalty. Maurito unica punta, dietro di lui il “tridente” costituito da Nainggolan, da uno scatenato Politano e Perisic; a centrocampo il duo Brozovic-Gagliardini e, dietro, la linea D’Ambrosio, Skriniar, Miranda, Asamoah. Un “11” tosto, efficiente, elastico. E il caso Icardi? A fine partita, sostituito da Keita, Maurito è uscito dal campo stringendo la mano a Spalletti. Ora l’Inter ha la serenità giusta per affrontare, sabato alle 18, a San Siro, la durissima Atalanta che stasera ospiterà il Bologna nel posticipo.

METRO

Articoli Correlati

Inter all'ultimo respiroIn Champions con la Dea

Nerazzurri milanesi e orobici nell'Europa maggiore. Quanta sofferenza a San Siro contro l'Empoli, però. Amarezza Milan, pur vittorioso con la Spal

Zaniolo si sfogacontro «gli invidiosi»

Il talento risponde per le rime ai detrattori. Infermeria: Manolas arruolabile per il Cagliari

Colpaccio AtalantaVince e acchiappa il Milan

Gli orobici espugnano il San Paolo battendo il Napoli 2-1 in rimonta: ora sono a quota 56 assieme ai rossoneri