Milan, brutto stop Gattuso: «Siamo stanchi»

  • Campionato

CALCIO Un Milan grigio si fa imporre dall’Udinese, a San Siro, un 1-1 che può essere molto grave. La Lazio, con due partite davanti (quella di stasera e quella da recuperare, contro gli stessi friulani), potrà innescare uno sprint in direzione Champions. 

Eppure Gattuso aveva messo in campo una formazione promettente, con Piatek e Cutrone davanti a Paquetà. Ma il primo tempo, davvero molle e segnato dai “ko” di Donnarumma e Paquetà, è rischiarato solo al 44’ da un’iniziativa di Cutrone, capace di servire per la testa di Piatek (in tap-in, su ribattuta del portiere Musso) il pallone del vantaggio. È un’illusione: al 65’, dopo aver sfiorato il 2-0 con Piatek nell’area piccola sugli sviluppi di un corner, il Milan, sul rovesciamento di fronte, subisce un contropiede. E Fofanà serve a Kevin Lasagna il sinistro dell’1-1. Ti aspetteresti la reazione del Milan, e invece è l’Udinese a legittimare il prezioso punticino-salvezza con le incursioni di De Maio, Lasagna e Fofanà. Da parte dei rossoneri, solo un disordinato tentativo di assedio.

Sabato si va dalla Juve. Gattuso: «Soffriamo a livello fisico. Nella ripresa abbiamo rischiato. Giochiamo col freno a mano tirato».

METRO

Articoli Correlati

Zaniolo si sfogacontro «gli invidiosi»

Il talento risponde per le rime ai detrattori. Infermeria: Manolas arruolabile per il Cagliari

Colpaccio AtalantaVince e acchiappa il Milan

Gli orobici espugnano il San Paolo battendo il Napoli 2-1 in rimonta: ora sono a quota 56 assieme ai rossoneri

Il Faraone "rimedia”con i piccoli disabili

El Shaarawy insegnerà calcio per cinque mesi al rione San Saba: conseguenza della denuncia nell'incidente d'auto del 2016