Icardi: Spalletti fa il ribaltone

  • Campionato

CALCIO “Avanti con gli interisti. Icardi vattene!”. Il titolo del comunicato che la curva Nord ha voluto diramare, ieri, non lasciava spazio a dubbi di sorta. Il clima, stasera a Genova, contro i Grifoni di Prandelli, sarà bello “caldo”, e non per lo struggente amarcord che garantirà il ritrovare il grande Pandev, ma perché Icardi torna. E torna titolare. Il mondo rovesciato, insomma. Tutto d’un tratto. Spalletti ieri ha aperto la conferenza stampa chiarificando e sovvertendo tutto: «Mauro è convocato e sarà titolare. Marotta ha fatto un lavoro determinante. Ora Icardi può essere di aiuto alla squadra. Per noi vale tantissimo, più di Ronaldo e Messi messi insieme, se lo consideriamo unito con la squadra a sudare». Niente male, vero? E ancora: «Contano poco i muscoli, conta la testa; ha avuto la reazione giusta, poi valuteremo quanto potrà essere il tempo, ma può arrivare anche in fondo alla partita. Si sta allenando molto bene, con la sua cattiveria. Siamo ripartiti con lui, diventa un giocatore importantissimo. È fantastico e fondamentale per qualsiasi squadra, ma ci vuole quel modo di ragionare giusto. C’era bisogno di mettere un punto». Ed è stato messo.

METRO

Articoli Correlati

Zaniolo si sfogacontro «gli invidiosi»

Il talento risponde per le rime ai detrattori. Infermeria: Manolas arruolabile per il Cagliari

Colpaccio AtalantaVince e acchiappa il Milan

Gli orobici espugnano il San Paolo battendo il Napoli 2-1 in rimonta: ora sono a quota 56 assieme ai rossoneri

Il Faraone "rimedia”con i piccoli disabili

El Shaarawy insegnerà calcio per cinque mesi al rione San Saba: conseguenza della denuncia nell'incidente d'auto del 2016