Colpaccio Lazio Icardi: sfogo di Spalletti

  • Campionato

CALCIO Un’Inter non brutta, anche se sterile, si arrende a una Lazio finissima palleggiatrice. Luis Alberto detta letteralmente legge in mezzo al campo: e un suo delizioso pallonetto tagliato, al 13’, scodellato alla perfezione, permette a Milinkovi-Savic di insaccare il gol-partita e di infiammare la corsa alla qualificazione alla Champions. Gli uomini di Inzaghi, appaiati all’Atalanta e con ancora un match (all’Olimpico, contro l’Udinese) da recuperare, marciano come carri armati verso le milanesi. Che a questo punto devono stare molto attente.
Spalletti è senza prime punte e si affida al tridente spurio Perisic-Keita-Politano. Dietro, il terzetto Borja Valero-Vecino-Brozovic sfigura di fronte ai biancocelesti, non solo Luis Alberto o il ritrovato Milinkovic-Savic, ma anche gli onnipresenti Leiva (moltissime chiusure, eccezionale) e Lulic. L’Inter parte a razzo, ma al 13’, appunto, è gelata. Poi la Lazio sfiora il raddoppio, ma non lo trova per un miracolo di Handanovic (al 42’ su Bastos). Nella ripresa lo schema sostanzialmente non cambia. Handanovic salva ancora (al 55’, su Caicedo entrato per un Correa dolorante), poi l’Inter comincia a spingere forsennatamente, senza però creare pericoli per Strakosha e l’attentissima retroguardia di Inzaghi. Che esulta: «Il nostro momento è ottimo. Abbiamo giocato con personalità, concedendo quasi nulla».

Sfogo di Spalletti contro Icardi
Spalletti elogia i suoi: «Abbiamo giocato molto bene per larghi tratti. Siamo stati sfortunati su alcuni episodi». Icardi era in tribuna. Il tecnico, con Sky, si sfoga: «Per quello che ha fatto, era giusto che giocassero gli altri. Lui decisivo? Messi o Ronaldo lo sono. La mediazione di Nicoletti? Un’umiliazione».

SERGIO RIZZA
Twitter: @sergiorizza

Articoli Correlati

Inter all'ultimo respiroIn Champions con la Dea

Nerazzurri milanesi e orobici nell'Europa maggiore. Quanta sofferenza a San Siro contro l'Empoli, però. Amarezza Milan, pur vittorioso con la Spal

Zaniolo si sfogacontro «gli invidiosi»

Il talento risponde per le rime ai detrattori. Infermeria: Manolas arruolabile per il Cagliari

Colpaccio AtalantaVince e acchiappa il Milan

Gli orobici espugnano il San Paolo battendo il Napoli 2-1 in rimonta: ora sono a quota 56 assieme ai rossoneri