"Milan e Inter fate chiarezza"

  • Milano

CITTA' Il futuro di San Siro tiene banco. Mentre infuria lo scontro tra nostalgici e innovatori, tra quanti vorrebbero ammodernare l’esistente e chi propende per il nuovo, il sindaco Sala lancia appelli. Soprattutto a Inter e Milan, che hanno dato il via alla bagarre, ma che ancora non hanno detto chiaramente cosa propongono. Tanto che ieri Sala ha dichiarato che «sono Inter e Milan che devono dire cosa vogliono fare con lo stadio. Non impongo ultimatum, ma facciano chiarezza. Perlomeno a livello comunicativo, perché altrimenti sembra che sia il sindaco che vuole abbattere San Siro. Ecco, proprio no. Anzi, io vorrei che fosse ristrutturato San Siro. Se però le squadre hanno un’idea diversa vengano da me, portino un progetto». Per uscire dall’angolo, il sindaco ha anche lanciato l’idea di un referendum tra i tifosi. E la vicenda assume riflessi internazionali, in chiave olimpica. Tanto che l’eventuale abbattimento dello stadio aveva allarmato anche il Cio, visto che nel dossier olimpico, la cerimonia di apertura è prevista proprio a San Siro. «Non si è spostato nemmeno un mattone e il dibattito è già talmente infuocato che stamattina abbiamo avuto una chiamata dal Cio per aver garanzie sull’inaugurazione del 2026», ha detto Sala, ma «abbiamo rassicurato sul fatto che in un modo o nell’altro ci sarà uno spazio adeguato». 

Articoli Correlati

Trovati e sequestrati i camici di Fontana

La Gdf li ha bloccati nel magazzino della società Dama, la Spa di proprietà del cognatgo e delal moglie del governatore lombardo

Trovati e sequestrati i camici di Fontana

La Gdf li ha bloccati nel magazzino della società Dama, la Spa di proprietà del cognatgo e delal moglie del governatore lombardo

Abbonamenti Atm ricaricabili via smartphone

L'azienda di trasporto lancia la app taglia code. Non sarà più necessario recarsi agli Atm Point