La volpe Giglio sfrattata da una famiglia di topi

  • Animali

ROMA «Una primavera anomala per la volpe Giglio: i topi invadono i suoi spazi e la costringono a dormire fuori della tana. Un’immagine amara e che mai avremmo voluto vedere». Così l'Associazione per Villa Pamphilj ha denunciato sul proprio gruppo Facebook l'insolito sfratto della piccola volpe Giglio dalla sua tana a ridosso del laghetto: da qualche giorno, infatti, è costretta a dormire all'aperto sul prato perchè i topi, «che negli ultimi mesi si sono prolificati senza più alcun controllo», le hanno invaso la casa.

Una habitué del grande parco

La volpe Giglio, come ricorda l'Associazione per Villa Pamphilj, è oramai una habitué del più grande parco romano, che con i suoi 184 ettari ospita numerose volpi e molti altri animali selvatici. «I topi ci sono sempre stati, ma mai come negli ultimi mesi si sono visti così numerosi, diventando invadenti anche con la stessa volpe - sottolinea l'Associazione - un paradosso se si pensa che proprio questo animale è tra i più assidui nemici dei roditori».

Colpa di chi foraggia gli animali selvatici

«I veri responsabili di quanto sta accadendo sono però alcuni frequentatori di Villa Doria Pamphilj - ha messo in chiaro l'Associazione - dando da mangiare agli animali selvatici presenti nel laghetto hanno attirato i topi i quali oramai hanno imparato a conoscere i luoghi dove viene “distribuito” il cibo. Le volpi non avendo la necessità di procacciarsi il cibo, non rappresentano più un pericolo per i roditori, anzi questi si sono così moltiplicati da invadere gli spazi vitali di anatre, cigni e della stessa Giglio».

METRO

Articoli Correlati

Tennessee minacciatoda alligatori drogati

Allarme della polizia per la diffusione di metanfetamine diffuse nelle acque

Pinguini in fugaal sushi bar

"Arrestati" dalla polizia neozelandese

Cane salvato in marea 220 km dalla costa

È avvenuto in Thailandia, dove l'animale è stato soccorso da una piattaforma petrolifera