Romics al via tra fantascienza e supereroi

  • Romics 2019

ROMA «Stiamo vivendo un anno simbolo per l’immaginario fantascientifico e distopico: Blade Runner di Ridley Scott è ambientato nel 2019 e anche il cult Akira di Otomo immagina la sua neo Tokyo in questo anno. Nel 2019 poi si celebra il 50° anniversario dello sbarco sulla Luna...fumetti come V for Vendetta, gli scenari de L’uomo nell’alto castello di Dick, contribuiscono alla riflessione sulla nostra contemporaneità». Così Sabrina Perucca, direttore artistico di Romics, introduce alla XXV edizione del più atteso rendez-vous internazionale su fumetto, animazione, games, cinema e entertainment dal 4 al 7 aprile alla Fiera di Roma.

Attesissimi Reki Kawahara, Ryan Ottley, Alessandro Bilotta, George Hull e l’eclettico Willem Dafoe, grandi maestri del fumetto e non solo, che riceveranno il Romics d’Oro, e si alterneranno sul palco per raccontare la loro straordinaria carriera.

Le celebrazioni mondiali dell’80° Anniversario di Batman avranno la loro prima tappa ufficiale proprio a Romics: nel Movie Village una mostra di tavole originali del firmate da Giorgio Cavazzano, tra i fumettisti Disney più famosi al mondo. Non mancheranno, poi, fumetti in diretta, workshop, tavole rotonde per incontrare i grandi protagonisti di quest’arte. Mentre negli stand dei padiglioni della Fiera, si potranno trovare tutte le ultime novità editoriali.

Tra gli incontri, quello con la scrittrice fantasy Licia Troisi che dialogherà con i fan e con Metro della sua Saga del Dominio, e il ritorno di Cristina D’Avena che festeggia l’album Duets Forever-Tutti cantano Cristina.

Da non mancare: Roma Distopica, la mostra degli allievi del corso di fumetto triennale della storica Scuola Romana dei Fumetti, ideata e curata da Massimo Rotundo (TEX, Romics d’Oro 2018), in collaborazione con i docenti Mauro De Luca (Soleil) e Carlo Labieni (storyboard artist) che darà vita a un unico dipinto, di oltre 10 metri, raffigurante l’immagine di una possibile Roma di un impossibile futuro.

Tra le anteprime: i primi 2 episodi di Miracle Workers (Infinity) la serie con Steve Buscemi nei panni di Dio e Daniel Radcliffe in quelli di un angelo, e 5 cm al secondo, capolavoro che ha consacrato al grande pubblico il maestro Makoto Shinkai (info www.romics.it).

 

ORIETTA CICCHINELLI