Roberto Bolle su Sky dialoga con gli artisti

  • Tv/Sky Arte

ROMA Roberto Bolle nella notte. Solo, a passeggiare per le strade fagocitanti delle grandi città. Solo con i suoi pensieri che, irrefrenabili, incrociano memorie, sogni, star della danza e scrittori. Eccolo con Jonathan Coe  per le strade di  Londra, con David Peace a Tokyo, con Michele Serra a Milano, con Roberto Saviano a New York.

Da sabato  questi incontri saranno in “Questa notte mi ha aperto gli occhi”, programma in quattro puntate, in prima serata, ogni sabato su Sky Arte (canale 120 e 400 di Sky). E sarà sempre un'avventura. Con un Bolle inedito che parlerà di sé  attraverso le storie degli altri.

Perché, come dice lui, ideatore del format: «L’incontro con gli altri artisti è importante. Da loro assorbo energie, profondità, vibrazioni. Porto sul palcoscenico la somma di tutto questo. Il mio modo di ballare deriva da tutte le esperienze vissute». 

SILVIA DI PAOLA

 

 

Articoli Correlati

Jim Avignon: “I muri raccontano ricordi”

L’artista tedesco sarà il protagonista della prima puntata di “Muro” in onda su Sky Arte da martedì