Tav, Francia senza dubbi "Noi convinti, si va avanti"

  • TAV

ROMA Un “referendum” in Piemonte sulla Tav da tenersi il 26 maggio, in concomitanza con le elezioni europee. Lo ha chiesto con una lettera al ministro dell’Interno Salvini il presidente della Regione Piemonte, Sergio Chiamparino, che alle obiezioni “costituzionali” ha replicato: «Non è un referendum, ma una consultazione popolare per far pronunciare con trasparenza i piemontesi. E farlo nello stesso giorno delle europee eviterebbe di far spendere 15 milioni per attrezzare dei seggi ad hoc». «Non è previsto un referendum sulla Tav - ha risposto il premier Conte - non ci sono gli strumenti giuridici».

Parigi tira dritto

«Non ho chiesto un referendum - ha chiarito Chiamparino - ma una consultazione popolare che riguarda i cittadini del Piemonte e che è prevista dallo statuto regionale». Intanto sulla Tav Parigi tira dritto: «La Francia ribadisce la sua volontà a onorare gli impegni assunti e le date di consegna del progetto - si legge in una nota dell’esecutivo transalpino - abbiamo preso atto delle preoccupazioni del governo italiano. La Francia rimane convinta che questo progetto sia di interesse per il commercio e i movimenti tra le due nazioni e per l’Europa». Il governo francese sottolinea di aver sempre «rispettato la volontà del governo italiano di impegnarsi in discussioni sul progetto» e si dice «disponibile a colloqui».

«Cina è concorrente»

Ma Palazzo Chigi deve vedersela anche con le reazioni ai ventilati patti con la Cina. «La Via della Seta non è un’occasione per stabilire nuove alleanze geopolitiche - ha detto il vicepremier Di Maio - ma solo una opportunità di riequilibrare l’export con la Cina». Bruxelles però - in vista del Consiglio europeo del 21 marzo - ricorda che Pechino è «un concorrente economico e un rivale sistemico». E un monito all’Italia arriva anche dagli Usa. Il segretario di Stato, Mike Pompeo, definisce l’accordo «opaco» ed esorta l’Italia «a fare attenzione prima di firmare.

METRO

Articoli Correlati

Ue pronta a finanziarela metà dei costi della Tav

Lo ha confermato l’assessore ai Trasporti della Regione Piemonte. Stoccate tra Salvini e Di Maio

Tav, Macron è deciso"La Francia va avanti"

Macron: "Sulla Tav noi andiamo avanti". Il presidente francese duro già ieri: "Problema italiano, non ho tempo da perdere"

Bandi Tav, primi okLa Francia: passo positivo

La Telt dà il via libera agli "avis de marché" sulla Tav. La Ue: "Ma servono anche altri atti"